Papa Francesco e il Re del Marocco
“No Gerusalemme capitale d’Israele”

Papa Francesco stringe la mano al re del Marocco Mohammed VI

Papa Francesco stringe la mano al re del Marocco Mohammed VI

di Franca Giansoldati  –

Papa Francesco e il Re Mohammed VI, riconoscendo l’unicità e la sacralità di Gerusalemme e avendo a cuore il suo significato spirituale hanno firmato un documento congiunto per difendere la città dal tentativo di farne la capitale di Israele, tutelando lo status internazionalmente garantito. Il problema è sorto dopo che Trump ha deciso di spostare l’ambasciata americana. 

4396644_1708_appello

«Noi riteniamo importante – si legge nel documento – preservare la Città santa di Gerusalemme / Al Qods Acharif come patrimonio comune dell’umanità e soprattutto per i fedeli delle tre religioni monoteiste, come luogo di incontro e simbolo di coesistenza pacifica, in cui si coltivano il rispetto reciproco e il dialogo.
A tale scopo devono essere conservati e promossi il carattere specifico multi-religioso, la dimensione spirituale e la peculiare identità culturale.
Auspichiamo, di conseguenza, che nella Città santa siano garantiti la piena libertà di accesso ai fedeli delle tre religioni monoteiste e il diritto di ciascuna di esercitarvi il proprio culto».

(Messaggero)

Condividi