Parigi sporcata e graffiata
da disegni e scritte antisemite

I graffiti antisemiti trovati sul ristorante Bagelstein a Parigi il 9 febbraio 201

I graffiti antisemiti trovati sul ristorante Bagelstein a Parigi

di Franio Meda –

, il funzionario governativo incaricato di combattere i crimini razziali ha lanciato l’allarme: un’ondata di antisemitismo sta travolgendo la capitale francese. “ Tag antisemiti fino alla nausea – ha scritto in un tweet Potier – nel cuore di Parigi in questo fine settimana. Quando l’odio per gli ebrei si sovrappone all’odio per la democrazia, il vocabolario della fasciosfera lo si ritrova sui muri!

DzHcWaLXQAAGaHR

DzG5neIXQAAoNsG

Su di un muro del 18 ° arrondissement, nel nord della città, non lontano da Montmartre, troneggia la scritta “scrofa ebraica”.  Poco distante, sulla porta di un garage privato un graffiti con la scritta “cagna degli ebrei Macron”.

I ritratti di Simone Veil (una delle principali icone politiche e dei diritti francesi, deportata da adolescente nel campo di concentramento di Auschwitz) sulla parete frontale di un edificio del governo locale nel 13 ° arrondissement sono stati ricoperti di svastiche. I ritratti vennero realizzati in occasione dell’ingresso di Veil al Pantheon lo scorso luglio. Anche le cassette delle lettere sono state imbrattate con svastiche e scritte.

nel 13 ° arrondissement di Parigi, mostra graffiti antisemiti scritti su cassette delle lettere che mostrano un ritratto del defunto politico francese e sopravvissuto all'olocausto Simone Vei

Nel 4 ° arrondissement  ad un negozio della catena Bagelstein la parola “Juden” (in tedesco ebreo) è stata spruzzata sulla sua finestra frontale con vernice spray gialla, richiamando le stelle identificative che gli ebrei sono stati costretti a indossare durante l’occupazione nazista, e su altre vetrine laterali.

Molte le denunce a cominciare dal sindaco del tredicesimo arrondissment, Jerome Coumet che ha denunciato i graffiti come “fessi, abbietti e soprattutto codardi. Sporcare Simone Veil significa sporcarci tutti e ognuno di noi deve reagire all’azione di queste bestie…”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi