Pnina Tamano-Shata
“Aspettiamo nel 2021
novantamila immigrati”

Pnina Tamano-Shata

Israele, una volta che avrà riaperto i suoi confini ai non residenti, si aspetta un’ondata di immigrazione ebraica come conseguenza della crisi sanitaria globale.

“Entro la fine del 2021 possiamo aspettarci l’arrivo di 90.000 immigrati, contro i 35.463 del 2019”, ha dichiarato  alla Knesset la ministra dell’immigrazione Pnina Tamano-Shata.

 

Condividi