Polonia, attacchi antisemiti
all’ambasciatrice Usa Mosbacher

 

Georgette Mosbac e Andrzej Duda

di FrancoMeda –

L’ambasciatore degli Stati Uniti in Polonia Georgette Mosbacher ha subito costanti attacchi antisemiti dai nazionalisti polacchi di estrema destra . 

La Mosbacher, che è in Polonia dal 2018, è stata fortemente criticata a causa di un messaggio su Twitter dove definiva un ex ministro della difesa polacco (Antoni Macierewicz), “disgustoso e deplorevole”  per alcune sue dichiarazioni contro il Civic Platform Party per le iniziative d sostegno ai diritti LGBT.  Ma non solo

Tomasz Sommer.

Ad attaccare la Mosbacher anche Tomasz Sommer, giornalista di estrema destra, che ha sottolineato che l’ambasciatrice  proveniva da una famiglia di ebrei tedeschi convertita al protestantesimo ( “si battezzarono come protestanti; ci sono molti ebrei battezzati tra i protestanti ”) alludendo chiaramente a quel concetto di identità ebraica razziale usata nella Germania nazista.

Affrontando il tema della restituzione delle proprietà per i tre milioni di ebrei polacchi assassinati nell’Olocausto, “la legge Just ha lo scopo di spremere soldi dalla Polonia…”

Condividi