Pompeo, “applicheremo all’Iran
le sanzioni più forti della storia”

WASHINGTON, DC - JANUARY 23: Director of the Central Intelligence Agency (CIA) Mike Pompeo speaks at the American Enterprise Institute, January 23, 2018 in Washington, DC. Pompeo stated that the CIA believes that Kim Jong Un is a 'rational actor' but they have concerns about the information Kim may be receiving from those around him. (Photo by Drew Angerer/Getty Images)

Mike Pompeo

di David Sinai –

L’Iran ha risposto  al discorso del Segretario di Stato americano Mike Pompeo che indicava le condizioni e le cose da fare al Paese musulmano per non essere soggetto a dure sanzioni. E lo ha fatto con le dichiarazioni di un alto funzionario del regime di Theran.

“Le condizioni degli Stati Uniti non hanno alcun senso, l’Iran non ha bisogno del permesso di nessuno per agire in Medio Oriente, i nostri programmi missilistici saranno determinati in base alle nostre esigenze”.

1Benjamin Netanyahu and US Secretary of State Mike Pompeo

Mike Pompeo e Benjamin Netanyahu

Nel suo discorso, Pompeo ha parlato del Medio Oriente e del dibattito sull’accordo nucleare. “Speravamo che l’Iran usasse i soldi dell’accordo nucleare a beneficio dei cittadini iraniani, ma ha, invece, solo pensato di armare le organizzazioni terroristiche: da quando è stato firmato l’accordo, Hezbollah è stato armato dall’Iran, con Israele come obiettivo”.

img836120

Pompeo ha anche avvertito che le nuove sanzioni sull’Iran saranno le “sanzioni più forti della storia. Applicheremo una pressione finanziaria senza precedenti sul regime iraniano. I leader di Teheran non avranno dubbi sulla nostra serietà. Ripristineremo le sanzioni che c’erano e ne ne arriveranno anche di nuove. L’Iran sarà costretto a fare una scelta: o combattere per mantenere viva la sua economia o continuare a sperperare la ricchezza preziosa per azioni militari all’estero. Non avrà le risorse per fare entrambe le cose.”

index

Naftali Bennett

A seguito del discorso, il ministro Naftali Bennett ha dichiarato: “La linea di fondo del discorso di Pompeo e la nuova politica nei confronti dell’Iran è che può investire nel miglioramento della vita degli iraniani o investire nel prendere la vita di altre persone.”

Condividi