Presunti crimini di guerra
Per Haaretz c’è una lista nera

Israele sta mettendo a punto una lista di alti ufficiali dell’esercito e dell’intelligence che potrebbero essere soggetti all’arresto all’estero se la Corte Penale dell’Aja decidesse di aprire – come più volte annunciato – un’inchiesta per presunti crimini di guerra sia israeliani sia di Hamas a partire dalla guerra del 2014 a Gaza.

Lo riferisce il quotidiano Haaretz secondo cui la lista, segreta, comprende tra 200 e 300 ufficiali alcuni dei quali non ancora informati e che devono essere protetti.

Fatou Bensouda

La Corte – spiega il quotidiano – dovrebbe decidere a breve se approvare o meno la richiesta del Procuratore capo
Fatou Bensouda di indagare sia su Israele sia su Hamas per i fatti del 2014. Haaretz ha sottolineato che – in base al giudizio di esperti di diritto internazionale – i primi ad essere indagati potrebbe essere chi era al commando in Israele all’epoca: dal premier Benyamin Netanyahu agli ex ministri della difesa Moshe Yaalon, Avigdor Lieberman e Naftali Bennett, agli ex capo di stato maggiore Benny Gantz e Gadi Eisenkot.

(Ansamed)

Condividi