Propallisti in piazza

Si sono tutti stretti (si fa per dire, vista la scarsissima partecipazione) per la Palestina. In prima fila alcuni consiglieri comunali di sinistra, la Cgil Campania e di Napoli, i giovani comunisti, una mobilitazione generale “per esprimere il sostegno e la  solidarietà al popolo palestinese. In piazza per sensibilizzare i cittadini e opporsi pubblicamente al piano di annessione dei territori palestinesi da parte di Israele.”

Ed hanno accompagnato la loro manifestazione delirando contro il governo israeliano, fasulle violazioni del diritto internazionale e certe ancor più fasulle risoluzioni dell’ONU, contro il piano di Trump e le annessioni in Cisgiordania. Mentre i palestinesi hanno mandato due missili contro Israele protestavano contro “violazioni dei diritti umani”. Mentre il gruppo terroristico di Hamas che controlla la Striscia di Gaza “annnuncia la guerra” questi propal del Vesuvio hanno inneggiato al Bds e ad altre forme di antisemitismo e antisionismo.

E tralasciamo tutte le altre bugie sull’unica democrazia del Medio Oriente. Del resto nell’Autorità palestinese non si vota da 13 anni…

 

 

 

 

Condividi