Pulcinella, Arafat e Orlando

ef9e083e-fa4a-11e9-88c1-96c4008e4167

Palermo, la cerimonia d’inaugurazione di via Yasser Arafat

di Franco Meda –

Con la delibera 165 del 28 luglio 2017 la sindaca di Roma del M5Stelle Virginia Raggi, aveva dedicato a Yasser Arafat un parco a Centocelle   tra via Romolo Trinchieri e via Fiuggi. Solo la 2rivolta” della Comunità ebraica fece congelare la delibera na chissà che i grillini prima o poi non la rispolverino. Sempre nel 2017 anche la commissione toponomastica del Comune di Napoli ha deciso di intitolare una strada al leader dell’Olp: ma al momento non se n’è fatto ancora niente, la delibera vagherà meandri di Palazzo San Giacomo, che come è noto, è come una giungla.

1526470970122_1526470981.jpg-il_sindaco_orlando_ai_musulmani___buon_ramadan__la_moschea_e_importante_-672x372

Ma ad un pugno di chilometri , pochi minuti da Napoli, nell’aria metropolitana, ad Acerra (il paese di Pulcinella, sarà un segno del destino?) sessantamila abitanti scarsi, via Arafat già c’è, figuriamoci. Pulcinella e Arafat, non è un caso… E ora si è accodato anche Orlando. Una maschera tira l’altro. Del resto Leoluca neanche sei mesi fa in giunta a fare l’assessore ha chiamato un palestinese, un futuro assicurato…

73226878_10219610553204257_7503938221282164736_n

Sorridiamo: ma la cosa è maledettamente seria.  Esemplare la nota di Giulio Meotti. “Ora  a Palermo c’è una bella “Via Arafat”. La città delle stragi di mafia che intesta una strada a un terrorista che ha sulla coscienza centinaia di morti israeliani. Merito del sindaco Leoluca Orlando, quello che “il Corano è come la luce nel buio”. Proteste fra i compagni di sinistra ne abbiamo, visto che a Palermo c’è una giunta piddina? Il nome Stefano Gaj Tachè dice qualcosa, il bimbo ebreo romano ucciso dai sodali di Arafat?” Intorno a noi c’è un maledetto silenzio.

Condividi