Può slittare a settembre
l’”udienza-Netanyahu”

img878092

Il procuratore generale Avichai Mandelblit

di Amanda Gross –

Il procuratore generale Avichai Mandelblit potrebbe parzialmente accettare la richiesta degli avvocati del primo ministro Binyamin Netanyahu e posticipare l’udienza di pre-incriminazione di diverse settimane. Gli avvocati del primo ministro dovrebbero presentare nei prossimi giorni una richiesta di rinvio dell’udienza,con l’intenzione di posticiparlo per diversi mesi.

Secondo alcune fonti interne al mondo della magistratura ritengono che Mandelblit finirà con accettare di posticipare l’udienza prevista per luglio. Il tutto andrebbe posticipato al mese di settembre.

Nei giorni scorsi, Netanyahu ha chiesto ai suoi avvocati di tenere colloqui con il resto degli avvocati coinvolti nei casi in cui è implicato, al fine di evitare la fuoriuscita del materiale investigativo dopo la fine della campagna elettorale.

 

 

Condividi