Putin, ingerenze nel voto Usa?
“Potrebbero essere ebrei russi…”

Putin-Trump-720x404

Putin e Trump

di Daniel Harkov –

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, nel corso di una conferenza stampa congiunta con il primo ministro svedese Stephan Lofven, ha confermato che ci sono state interferenze da parte della Russia e probabilmente anche di altri paesi nelle elezioni statunitensi del 2016.  

“Beh, i russi non hanno avuto alcun impatto sui nostri voti, ma di certo c’è stata ingerenza e probabilmente c’è stata ingerenza anche da altri paesi e forse da altre persone. Di certo gli Stati Uniti contrasteranno con fermezza ogni tentativo di ingerenza nelle elezioni di metà mandato del novembre 2018…”

images

Vladimr Putin

Dal canto suo Vladimir Putin in un’intervista a NBC News ha dichiarato che “non potrebbe importargliene meno” delle accuse di ingerenza che da più parti rimbalzano dagli Stati Uniti sottolineando che “non rappresentano gli interessi del Stato russo “e non sono collegati al Cremlino. “Anzi forse non sono nemmeno russi – ha detto Putin- Forse sono ucraini, tartari, forse sono ebrei, solo con la cittadinanza russa, anche questo deve essere controllato.”

“Noi – ha continuato Putin –abbiamo bisogno di prove concrete, documenti, filmati, informazioni. Non servono a nulla accuse generiche urlate al Congresso degli Stati Uniti o rilanciate dai giornali.”

 

.

 

Condividi