Raid israeliano a Jabalia
Distrutte postazioni Hamas

4_83

di Yossy Raav –

Le truppe dell’IDF hanno sventato un attacco terroristico in cui tre terroristi hanno tentato di posizionare un ordigno esplosivo adiacente al recinto di sicurezza nella zona di Rafah, dove si svolgono in particolare violente rivolte. In risposta, le truppe israeliane hanno sparato contro i terroristi, che sono stati uccisi. Inoltre, gli aerei IAF hanno preso di mira le postazioni militari di Hamas vicino all’area di Jabalia dopo che le forze dell’IDF sono state attaccate dalla parte nord della Striscia di Gaza. Nessun soldato IDF è rimasto ferito nell’incidente.

1526288391-1526288355-lapresse-20180514104631-26387398

Oltre 35.000 palestinesi stanno attualmente prendendo parte a scontri violenti in 12 luoghi lungo la barriera di sicurezza della Striscia di Gaza. I rivoltosi lanciano bombe incendiarie e ordigni esplosivi verso la barriera di sicurezza e le forze dell’IDF, bruciano pneumatici, lanciano sassi e lanciano oggetti fiammeggianti per incendiare gli incendi nel territorio israeliano e danneggiare le truppe dell’IDF.

Le truppe IDF stanno rispondendo con mezzi antisommossa e fuoco e stanno operando secondo le procedure operative standard.

Gadi Eisenkot, oggi nella Divisione di Gaza con l'ufficiale comandante del Comando meridionale, il generale Eyal Zamir, e il Comandante Ufficiale della Divisione di Gaza, Brig. Gen. Yehuda Fuchs,

Gadi Eisenkot con l’ufficiale comandante del Comando meridionale, il generale Eyal Zamir e il Comandante Ufficiale della Divisione di Gaza Yehuda Fuchs

Il capo dello stato maggiore, il generale Gadi Eisenkot, ha condotto una valutazione della situazione con i comandanti della Divisione di Gaza in merito alle loro attività di sicurezza e ai possibili sviluppi.
L’IDF non permetterà alcun danno alla barriera di sicurezza o alle infrastrutture di sicurezza ed è determinato a svolgere la sua missione di difendere e assicurare la sicurezza dei civili israeliani e della sovranità israeliana.

 

Condividi