Riaperta a Betlemme
la Basilica della Natività

Come annunciato dai capi delle Chiese cristiane, ha riaperto ai fedeli per le visite e le preghiere la Basilica della Natività a Betlemme, in Cisgiordania, chiusa nei mesi scorsi per la diffusione del coronavirus. L’ingresso nel luogo santo tuttavia in questa fase è limitato – per ragioni di sicurezza sanitaria – a 50 persone ed accessibile solo a chi è senza febbre né sintomi e indossi coperture facciali.

E’ anche necessario – hanno avvertito i capi delle stesse chiese “mantenere una distanza minima di 2 metri tra ogni persona ed evitare ogni atto di devozione che includa il bacio delle pietre, delle icone, dei vestiti e del personale nella Basilica” stessa.

Nella Basilica – ha spiegato il Custode di Terra Santa padre Francesco Patton – sono stati creati per i fedeli dei percorsi obbligati in modo da controllare l’afflusso che al momento è però basso. “Nei prossimi giorni – ha aggiunto – credo che aumenterà”. La prima Messa questa mattina è stata alle 07.30, ora locale.

(Ansamed)

Condividi