Rivlin, “La bestia nazista
conquistò i corpi ma non gli spiriti”

9921047_0_90_1280_720_medium

di Amanda Gross –

Una sirena di due minuti. Israele trattiene il fiato in onore delle vittime. La cerimonia della deposizione delle corone a Gerusalemme, presso il monumento alla rivolta del Ghetto di Varsavia.

People stand still at the Mahane Yehuda Market in Jerusalem, as a two-minute siren is sounded across Israel to mark Holocaust Remembrance Day on April 21, 2020. Today marks the annual memorial day commemorating the six million Jews killed by the Nazis in the Holocaust during World War Two. Photo by Olivier Fitoussi/Flash90 *** Local Caption *** צפירת יום השואה ירושלים צפירה שקט דקת דומיה זכרון עומד עמידה מחנה יהודה שוק

index

Reuven Rivlin

L’evento si è tenuto di fronte a una piazza vuota  un’atmosfera en diversa da quella alla quale si era abituati. Nel suo messaggio, il presidente Reuven Rivlin ha sottolineato che tutti gli israeliani devono ricordare il genocidio nazista di circa 6 milioni di ebrei nella seconda guerra mondiale.”La bestia nazista conquistò i corpi, ma non gli spiriti. Nei sentieri delle lacrime, nelle valli dell’inferno, in un mondo in via di disintegrazione privo di solidarietà, quando la morte era tra loro ogni giorno, i nostri fratelli e sorelle mettevano a rischio la propria vita per salvare il più debole tra loro “

 

 

 

Condividi