Salvini, Israele-Argentina
“Non possono vincere
l’odio e la violenza”

025043110-f46b4e91-dbd8-4679-8d0c-134ff66c36e3

«Giunga la mia solidarietà alla collega israeliana, ministro della Cultura e dello Sport Miri Regev, perché non è possibile che odio, minacce e violenza impediscano perfino il pacifico svolgimento di un evento sportivo».

Così il ministro dell’interno e vicepremier Matteo Salvini, dopo che la nazionale di calcio Argentina, ha deciso di cancellare l’amichevole in programma sabato a Gerusalemme in Israele, per motivi di sicurezza.

 

Condividi