Sangue a San Pietroburgo
Bombe alla metropolitana

attentato

Da Londra a San Pietroburgo ancora sangue, ancora vittime innocenti.  Un altro attentato di matrice terroristica, ancora morti. Due esplosioni si sono susseguite nella linea blu della metropolitana entrambe causate da ordigni artigianali con circa 200-300 grammi di tritolo.

attentato

La Tass riporta che ci sono almeno 10 morti. E sono almeno 50 i feriti  tra i quali anche diversi bambini. I feriti sono stati colpiti, secondo i media, dagli oggetti contundenti presumibilmente contenuti nell’ordigno esploso. Ma come ormai ben sappiamo è impossibile tracciare bilanci nelle prime ore. Di certo ci sono molti morti, paura, terrore.

L’attento alla metropolitana di San Pietroburgo fa tornare la mente a quelli della metro di Londra  del 7 luglio 2005 quando furono una serie di esplosioni causate da attentatori suicidi che colpirono il sistema di trasporti pubblici della capitale britannica durante l’ora di punta, mentre molte persone si recavano al lavoro.

Tre treni della metropolitana furono colpiti quasi contemporaneamente e dopo poco meno di un’ora esplose un autobus. Gli attacchi causarono 56 morti, inclusi gli attentatori, e circa 700 feriti di cui un centinaio venne ricoverato in ospedale.

Condividi