“Sarà un maggio di sangue”

herzlhalevi-articles-100914-1423580187

Herzl Halevi, capo della direzione dell’intelligence dell’IDF

 di Adir Amon –

  Herzl Halevi, capo della direzione dell’intelligence dell’IDF, ha lanciato un allarme, qualcosa di più di una previsione o di un presentimento. In occasione del 70 ° anniversario di Israele ci saranno giorni molto caldi, caldissimi.  “Il mese di maggio, con i giorni dell’indipendenza e della nakba, fanno prevedere l’esplosione della rabbia palestinese derivati dalla crescente frustrazione e disperazione. Saranno probabilmente giorni di sangue e di dolore.

 La celebrazione della Giornata della Terra,

La celebrazione della Giornata della Terra

L’avvertimento di Halevi arriva una settimana prima che i palestinesi celebrino la Giornata della Terra, con migliaia di abitanti di Gaza che, fino al Nakba Day, allestiranno diverse “città-tenda”  il più vicino possibile al recinto di confine per molto tempo come forma di resistenza pacifica.

Mentre l’IDF ha avvertito che qualsiasi tentativo di danno o di infiltrazione verrà risolto con la forza, Halevi ha detto che “questo periodo richiederà una lotta decisa contro il terrorismo ed una chiara distinzione tra civili e terroristi. Hamas è al suo punto più basso perché ci sono crisi civili e infrastrutturali”, ha detto, aggiungendo che a causa della terribile situazione umanitaria, “Hamas corre tra le braccia dell’Iran e usa i civili mandandoli alla barriera di sicurezza che divide Gaza e Israele.”

epa06620886 Fighters of Ezz al-Din Al Qassam Brigades, the armed wing of the Hamas movement stand guard after a raid that resulted in the arrest of a suspect in the recent bombing that targeted the visiting Palestinian Prime Minister convoy a week earlier, West of al-Nusairat refugee camp in the central Gaza Strip, 22 March 2018. According to reports, security forces loyal to Hamas in Gaza detained the main suspect in the assassination attempt on Palestinian Prime Minister Rami Hamdallah during his visit to Gaza on 13 March 2018, after a gunbattle in which two security officers were killed. EPA/MOHAMMED SABER

Secondo le valutazioni dell’intelligence, l’Iran ha aumentato i suoi finanziamenti a Hamas e ad altri gruppi terroristici nella Striscia di Gaza, come la Jihad islamica, per un importo  sino a 70 milioni di dollari. “L’Iran ha lanciato una freccia sciita che ha diviso la regione. Hamas deve capire che correre verso  l’Iran non farà che peggiorare le sue condizioni “, ha detto Halevi

Condividi