Scacco matto all’Iran

ziegenfuss-bv

di Amanda Gross –

Non c’è niente da fare. Non servono a nulla le sanzioni, non impareranno mai. Si sperava che la decisione della Federazione Internazionale Judo di sospendere la Federazione Judo Iraniana a causa del boicottaggio degli atleti israeliani servisse a qualcosa. Invece non è stato così.

evidenza-wjcc-2

Due campioni iraniani di scacchi 18enni si sono rifiutati di giocare con gli avversari israeliani ai Campionati mondiali giovanili di scacchi 2019 a Nuova Delhi. Come nella peggiore tradizione, dove ogni valore sportivo viene calpestato. Una vergogna di un popolo che neanche nello sport non è capace di odiare.

Condividi