Scarcerato Metzger

L'ex rabbino capo Yona Metzger lascia la prigione di Ma'asiyahu dopo aver scontato la sua sentenza

L’ex rabbino capo Yona Metzger lascia la prigione di Ma’asiyahu

di Amanda Gross –

L’ex rabbino Ashkenazi, Yona Metzger, è stato scarcerato dopo aver scontato 22 mesi di una condanna a 3,5 anni per aver ricevuto tangenti e altri reati di corruzione. La commissione per la libertà vigilata, motivando col buon comportamento, ha accettato l’appello di Metzger per il rilascio anticipato dalla prigion.

Metzger  è entrato in carcere nel maggio 2017 dopo essersi dichiarato colpevole di frode, furto, cospirazione, violazione della fiducia, riciclaggio di denaro, reati fiscali e accettazione di milioni in tangenti, nell’ambito di un patteggiamento raggiunto con i pubblici ministeri.

'ex rabbino capo Yona Metzger lascia la prigione di Ma'asiyahu

L’ex rabbino Ashkenazi Yona Metzger

Nello specifico nel marzo 2016 Metzger è stato accusato di aver accettato circa 10 milioni di NIS (2,7 milioni di dollari) in tangenti attraverso vari gruppi non profit e di averne conservato una parte  per sé. Come parte del patteggiamento, Metzger alla fine ha ammesso di aver preso 5 milioni di NIS (1,35 milioni di dollari) in tangenti.

Metzger  è stato rabbino capo dal 2003 al 2013. Israele ha due rabbini principali, uno ashkenazita, o un ebreo europeo, e un sefardita, proveniente principalmente da comunità ebraiche di paesi arabi e musulmani. Le loro responsabilità comprendono la gestione dei tribunali rabbinici e la regolamentazione dell’autorità di supervisione dei prodotti alimentari kosher.

Condividi