Sconfitti gli amici di Corbyn
La Gran Bretagna vieta gli Hezbollah
“Sono soltanto dei terroristi…”

0-56490

di David Sinai –

“Hezbollah sta continuando nei suoi tentativi di destabilizzare la fragile situazione in Medio Oriente, e non siamo più in grado di distinguere tra la loro ala militare già bandita e il partito politico -ha detto il ministro dell’Interno ministro degli interni della Gran Bretagna Sajid Javid – Per questo motivo, ho preso la decisione di vietare il gruppo nella sua interezza.”

Il divieto britannico, che entrerà in vigore il venerdì con l’approvazione del parlamento, significa che chiunque sia membro di Hezbollah o inviti a ricevere sostegno comporterà un reato con una potenziale condanna fino a 10 anni di carcere.

Sajid Javid

Sajid Javid

Spiegando la sua decisione, il governo britannico ha detto che l’organizzazione ha continuato a raccogliere armi in violazione delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza dell’ONU, mentre il suo sostegno al presidente siriano Bashar al-Assad ha prolungato “il conflitto e la brutale e violenta repressione del regime del popolo siriano”. Non c’è stata alcuna reazione immediata da parte di Hezbollah alla mossa britannica.

Jeremy Corbyn, leader dell'opposizione britannica, che un tempo chiamava gli amici di Hezbollah

Jeremy Corbyn

Jeremy Corbyn, leader del partito laburista dell’opposizione britannica, una volta descrisse Hezbollah come amici.  Un’affermazione presa naturalmente contestata dai suoi dagli avversari. “Che cosa vediamo dal suo partito laburista? Hamas e gli amici di Hezbollah, Israele e gli Stati Uniti nemici”, ha detto il primo ministro Theresa May la settimana scorsa. Hezbollah era già considerato un’organizzazione terroristica da più paesi, compresi Israele, Stati Uniti e membri della Lega Araba

 

 

 

 

 

 

 

 

Il divieto è una risposta a un’offerta israeliana ai membri del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, presentata all’inizio di questo mese. I rappresentanti israeliani hanno espresso le loro preoccupazioni riguardo all’ulteriore rafforzamento di Hezbollah nel Libano e alla creazione di ampie infrastrutture terroristiche, e hanno anche sollevato la necessità di prevenire un ulteriore radicamento iraniano in Siria.

Il divieto britannico, che entrerà in vigore il venerdì con l’approvazione del parlamento, significa che chiunque sia membro di Hezbollah o inviti a ricevere sostegno comporterà un reato con una potenziale condanna fino a 10 anni di

 

Condividi