Scontri a Gerusalemme
tra studenti e polizia

di Amanda Gross –

Centinaia di studenti si sono radunati a Gerusalemme per protestare contro quella che considerano la mancanza di considerazione del governo per la loro condizione, sostenendo che i loro studi sono stati danneggiati a causa della crisi del coronavirus.

Shlomi Yahyab, presidente della National Student Association,  ha spiegato le ragioni della manifestazione che ha visto anche momenti di tensione e scontri con la polizia. “ Gli studenti non ci hanno pensato due volte e si sono offerti volontari in massa per gli anziani e per ogni supporto. Ma in questi giorni, mentre l’economia inizia a Gerusalemme, Coronavirus, studenti, polizia, riaprire e la routine è già dietro l’angolo, gli studenti scoprono che sono proprio loro a essere lasciati indietro “.

“Le soluzioni globali che abbiamo proposto – ha continuato Yahyab – non sono state ascoltate. Abbiamo chiesto una mappa per i decisori del Tesoro e del Consiglio di istruzione superiore per svegliarsi e prepararlo prima che sia troppo tardi.”

Condividi