Sempre nel politicamente corretto
c’è uno più nero che ti fa nero

70917139_10219251577190081_1614687521797570560_n

Justin Trudeau versione Aladdino

di Giulio Meotti

La storia dell’anno è quella di Justin Trudeau, il premier canadese che piace alla gente che piace, l’anti-Trump per eccellenza.

p07n17lb

Justin Trudeau, il grande dolce moralizzatore, che ce l’aveva messa davvero tutta per non dirne e farne mai una sbagliata, che era sempre stato così politicamente corretto sulle minoranze e sull’antirazzismo e sull’ambiente e sul linguaggio inclusivo e che aveva chiesto scusa per tutto, anche per l’esistenza stessa del Canada, e che ora si ritrova nudo come il famoso imperatore della fiaba di Andersen a causa di questa vecchia foto in cui si tinse il volto di nero per fare Aladdino a una festa in maschera. E’ il destino di tanti domatori di tigri. Finire sbranato. Sulla ghigliottina, assieme a Maria Antonietta, ci salí anche Robespierre.

Condividi