Shoshana, l’albero della vita

7-4

di Yossy Raav –

Il miracolo della vita. Eccolo là il muro del pianto avvolto in un grande abbraccio, vecchi adulti, bambini, tutti insieme, la rappresentazione vivente dell’animo di Israele, la voglia irrefrenabile di un popolo che sempre saputo reagire, lottare, ribellarsi. Tutti insieme per festeggiare Shoshana, centoquattro meravigliosi anni, sopravvissuta all’odio razzista.

Shoshana Ovitz

Shoshana Ovitz

Shoshana Ovitz è sopravvissuta ad Auschwitz. Dopo la guerra incontrò Dov, l’uomo della sua vita, che aveva perso la moglie e i figli in un campo di sterminio tedesco. Si sposarono, andarono ad Haifa e aprirono un negozio.

Ora donna Shoshana aveva espresso un desiderio, riunire tutta la famiglia per il suo compleanno numero 104. Tutti insieme al Muro Occidentale di Gerusalemme, una foto ricordo che è l’icona di un Paese. Una famiglia stupenda e numerosa, la vittoria dell’amore contro l’odio. Shoshana, l’albero della vita.

66455177_357391198305855_5346773549493256192_n

 

Condividi