SodaStream, la cena della pace

Bedouins, Jewish Israelis and some Palestinians attend a Ramadan fast-ending meal in Rahat, Monday, May 27, 2019. SodaStream is hosting nearly 3,000 Israelis and Palestinians for a Ramadan fast-ending meal at its factory in the southern Israel town of Rahat. (AP Photo/Tsafrir Abayov)

SodaStream ha ospitato nella sua fabbrica di Rahat (sud Israele), circa 3.000 ebrei e arabi per una cena di rottura del digiuno quotidiano del Ramadan. Vi hanno partecipato israeliani arabi beduini, israeliani ebrei e alcuni arabi palestinesi, insieme all’ambasciatore Usa in Israele David Friedman.

David Friedman

David Friedman

Su Twitter Friedman ha scritto della “gioia” di partecipare e sostenere SodaStream come modello di pace: “Musulmani, drusi, cristiani ed ebrei che lavorano insieme, ciascuno rendendo l’altro migliore, più felice e più prospero” ha scritto Friedman.

SodaStream, noto produttore di gassificatori per acqua e bibite frizzanti, ha chiuso nel 2015 la sua fabbrica in Cisgiordania bersagliata dalla campagna per il boicottaggio e ha aperto un nuovo impianto nella città prevalentemente beduina di Rahat. Lo scorso anno, PepsiCo ha acquistato SodaStream per 3,2 miliardi di dollari.

(Israelenet)

Condividi