Striscia di Gaza, notte di guerra
Tre palestinesi morti
Una israeliana in gravi condizioni

n membro della polizia militare di Hamas cammina tra le macerie in un sito che è stato colpito da attacchi aerei israeliani a Gaza City il 9 agosto 2018 (

Un  militare di Hamas cammina tra le macerie in un sito colpito dagli attacchi aerei israeliani

Notte di guerra da Gaza. Circa 150 tra razzi e colpi di mortaio sono stati sparati, secondo l’esercito, verso il sud di Israele che ha risposto colpendo circa 140 postazioni nella Striscia e causando tre morti, in base a informazioni dei media palestinesi, tra cui una donna incinta e la figlia. Undici i feriti in Israele, tra cui una donna in condizioni serie. Le sirene di allarme nel sud di Israele sono suonate 125 volte e il sistema anti missili ha intercettato almeno 25 razzi.

epaselect epa06937086 A Palestinian inspects a rubble folowing air strike damage to the house of the Khammash family in Deir Al Balah town in the central Gaza Strip, 09 August 2018. Reports state that 23-year-old Enas Khammash and her eighteen month daughter were killed after Israeli air strikes in the central Gaza Strip. EPA/HAITHAM IMAD

A causa della situazione, in nottata il premier Benyamin Netanyahu e il ministro della difesa Avigdor Lieberman hanno tenuto una riunione di emergenza: secondo le prime informazioni è stato deciso di inviare ulteriori soldati attorno alla Striscia nel sud di Israele e di richiamare riservisti addetti al sistema di difesa Iron Dome.
Ulteriori misure sono state prese per la popolazione delle aree intorno a Gaza. L’esercito ha fatto sapere di aver colpito negli attacchi nella Striscia almeno 20 postazioni militari di Hamas, tra cui una fabbrica per componenti per i tunnel, un’area usata dal comando navale di Hamas, un deposito di armi e una posto di raccolta per ufficiali a Khan Younis. Questa mattina presto, un velivolo israeliano ha colpito una squadra di lanciatori di razzi che aveva “appena tirato verso Israele”.

Una foto scattata l'8 agosto 2018 a Gaza City mostra un pennacchio di fumo che sale a seguito di un attacco aereo israeliano.

Gaza City mostra un pennacchio di fumo in seguito all’attacco aereo israeliano

Secondo i media palestinesi, i morti a Gaza nell’attacco israeliano alla parte centrale della Striscia sono 3 e almeno 12 i feriti: tra i primi la donna incinta e sua figlia di 18 mesi.
A Sderot in Israele, la cittadina più colpita dai lanci da Gaza, i feriti sono appunto 11 tra i quali una donna di 30 anni considerata in condizioni serie. La nuova fiammata di guerra è cominciata ieri sera con i primi tiri da Gaza verso il sud di Israele che si sono intensificati durante la notte.

Hamas aveva preannunciato che avrebbe risposto all’uccisione da parte di Israele di due suoi militanti nei giorni scorsi. In previsione, l’esercito aveva chiuso le strade nelle aree israeliane attorno all’enclave palestinese ed aveva messo in preallarme la popolazione.

(Ansamed)

Condividi