Su la testa, cretini…

islamofobi

di Paolo Guzzanti –

L’Europa, e non i nazisti da soli, ha ucciso sei milioni di ebrei e li ha rimpiazzati con 20 milioni di musulmani. Lo ricordò nel 2008 l’intellettuale spagnolo Sebastian Villar Rodriguez e le cose da allora sono andate sempre peggio verso la radicale distruzione della civiltà.

Paolo Guzzanti

Paolo Guzzanti

Oggi nel mondo vivono un miliardo e 200 milioni d’islamici contro 14 milioni di ebrei, pari allo 0,02 per cento della popolazione mondiale. Tutti i musulmani del mondo hanno ottenuto sette premi Nobel, di cui quattro per la pace (cioè premi politici), due per la medicina e uno per la letteratura. Lo 0,02 per cento dell’umanità ebraica ha ricevuto 129 premi Nobel in tutte le arti, scienze, in economia e medicina.

50111005. Madrid.- Un amplio abanico de asociaciones islámicas, entidades de la sociedad civil y redes de jóvenes en España, organizan una concentración en el centro de Madrid, con el objetivo de manifestar su rechazo al acto terrorista que ha golpeado el miércoles siete de enero en la sede del semanario francés “Charlie Hebdo” en el corazón de Paris, y que causó la muerte de 12 personas y varios heridos. NOTIMEX/FOTO/JUAN CARLOS ROJAS/FRE/WAR/

Per i camini di Auschwitz è andata in cenere una civiltà di altissimo valore rimpiazzata da chi addestra i bambini ad uccidere, fa saltare treni, scaraventa camion sulla folla, aerei contro gli edifici e si vanta di macellare e sgozzare donne e bambini.

Certo, non tutti gli islamici sono terroristi. Ma tutti i terroristi sono islamici. E noi abbiamo scambiato cultura contro odio fanatico, abilità creative contro abilità distruttive, intelligenza con arretratezza, ignoranza e distruzione. Gli arabi non hanno inventato l’algebra: l’hanno copiata dagli indiani. Non hanno inventato l’irrigazione: l’hanno copiata dai romani. I grandi filosofi musulmani Averroè e Avicenna rimaneggiavano Platone e Aristotele. E noi qui a chinare la testa temendo di sembrare islamofobi? Ma su la testa, cretini!

(Giornale)

Condividi