Summit Netanyahu – Putin
giovedì a Mosca
per l’emergenza Siria

ShowImage.ashx

L’obiettivo primario è chiaro ed importante. Il primo ministro Benjamin Netanyahu giovedì sarà a Mosca per incontrare Vladimir Putin, ed al centro della discussione ci sarà la Siria  dopo le discussioni preliminari avute nelle ultime settimane  ad Astana, capitale del Kazakistan, e Ginevra.

2801387

Putin e Netanyahu

Israele spera di raggiungere “intese specifiche” con la Russia per impedire all’Iran di impostare in modo permanente una base di operazioni in Siria contro Israele.
“Con il quadro di questi accordi, e anche senza di loro, c’è da contrastare per Israele il piano   iraniano di affermarsi in modo permanente in Siria, sia attraverso la presenza delle forze di terra, o forze navali.

I siriani sono coinvolti anche in un “tentativo graduale di aprire un fronte contro di noi sul Golan . Spero – ha continuato Netanyahu-  che possiamo raggiungere intese specifiche al fine di ridurre possibili attriti tra Russia ed Israele, come abbiamo fatto con successo fino ad ora”.

Netanyahu è recato a Mosca nel settembre del 2015, proprio mentre la Russia ha iniziato il suo impegno in Siria raggiungendo alcune intese per prevenire conflittualità tra i due paesi. Netanyahu ha discusso della situazione in Siria con il presidente degli Stati Uniti Donald Trump quando lo ha incontrato a Washington il mese scorso. Fonti diplomatiche hanno detto che ora vuole avere una conversazione simile con Putin

Condividi