“Trump ci ha dichiarato guerra
Abbatteremo i caccia americani
anche se non sono in Corea”

epa06222700 A handout photo made available by the United Nations shows North Korean Minister for Foreign Affairs Ri Yong Ho speaking during the General Debate of the 72nd United Nations General Assembly at UN headquarters in New York, New York, USA, 23 September 2017. The annual gathering of world leaders formally opened on 19 September 2017, with the theme 'Focusing on People: Striving for Peace and a Decent Life for All on a Sustainable Planet'.  EPA/CIA PAK / UN PHOTO HANDOUT  HANDOUT EDITORIAL USE ONLY/NO SALES

Ri Yong Ho

“Tutte le opzioni sono sul tavolo”: lo ha detto il ministro degli Esteri nordcoreano Ri Yong Ho in un raro incontro con la stampa a New York, precisando che le recenti affermazioni del presidente americano Donald Trump sono “una chiara dichiarazione di guerra” alla Nord Corea.

FILE - In this Sept. 19, 2017, file photo, North Korean Foreign Minister Ri Yong Ho gets into a car at Beijing Capital International Airport in Beijing before going to New York for the U.N. General Assembly. Ri in New York said his country may conduct a "historic" hydrogen bomb test in the Pacific Ocean. Many experts think North Korea wouldn't do something so risky, but it's hard to rule out given North Korea's steadily expanding nuclear and missile tests. (ANSA/AP Photo/Mark Schiefelbein, File) [CopyrightNotice: Copyright 2017 The Associated Press. All rights reserved.]

“La carta delle Nazioni Unite sancisce il diritto all’autodifesa degli stati membri e, visto che gli Usa hanno dichiarato guerra al nostro paese, noi abbiamo il diritto di rispondere e di abbattere i caccia americani anche se non sono ancora all’interno dei nostri confini”, ha detto Ri Yong Ho.

“Gli Stati Uniti hanno un arsenale immenso da fornire al presidente Trump per affrontare la questione della Corea del Nord”. Lo afferma il portavoce del Pentagono, il colonnello Robert Manning, sottolineando come “tutte le opzioni sono sul tavolo”: “Offriremo al presidente tutte le alternative necessarie se le provocazioni di Pyongyang continueranno”.

(Ansa)

 

Condividi