Tunnel, le informazioni fornite
da Israele all’Unifil
sono state passate agli Hezbollah

epa06450443 A picture taken 18 January 2018 from the Israeli side of the border with the Gaza Strip shows a Israeli army officer walking near the entrance of a tunnel, that Israel says was dug by the Islamic Jihad group, leading from the Palestinian enclave into Israel, near southern Israeli kibbutz of Kissufim. Israel uncovered and destroyed the tunnel in late October. EPA/JACK GUEZ / POOL

di Yossy Raav –

L’accusa è di quelle pesanti. E può significare tante cose. L’ambasciatore isr aeliano presso l’Onu Danny Danon ha detto che le informazioni fornite da Israele all’UNIFIL, le forze di pace delle Nazioni Unite in Libano, sono state passate all’esercito libanese, che l’ha passata a Hezbollah, che ha poi tentato di nascondere i tunnel sul lato libanese.

Danny Danon

Danny Danon

Danon ha continuato dicendo che Hezbollah ha pianificato di utilizzare i tunnel per effettuare un attacco di cinque punti contro civili israeliani in cinque diverse località della Galilea. Ha anche mostrato un’immagine di un tunnel che correva direttamente sotto i piedi delle truppe UNIFIL, sostenendo che c’erano aree in cui i peacekeepers non potevano andare.

Jean-Pierre Lacroix

Jean-Pierre Lacroix

Il capo dell’UNIFIL, Jean-Pierre Lacroix, in precedenza ha confermato che l’organizzazione ha chiesto al Libano di aiutare a rintracciare i tunnel sul lato libanese del confine.

L’inviato libanese ha negato che il paese abbia violato la risoluzione 1701 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, che ha posto fine alla Seconda guerra del Libano del 2006 combattuta tra Israele e Hezbollah. Il Libano, secondo il suo rappresentante non ha ambizioni aggressive, ma porta con sé i ricordi di quattro invasioni israeliane.

C_2_articolo_3180752_upiImagepp

Nel frattempo, gli Hezbollah, sostenuti dall’Iran e pesantemente armati, si sono trovati nel mirino, mentre una nazione dopo l’altra ha chiesto all’esercito del Libano di essere l’unica forza militare del paese.

La Gran Bretagna, la Francia e gli Stati Uniti hanno definito tutti i tunnel una violazione della Risoluzione 1701. Gli Stati Uniti si chiesero se fosse necessaria un’ulteriore prova del fatto che Hezbollah costituisse un’autentica minaccia per la stabilità della regione.

 

 

 

 

Condividi