Uccise due guardie rivoluzionarie
Quattro razzi da un drone
su una “base” siriana di Quneitra

quneitra_syria

di Adir Amon

 “Carri armati israeliani – riportava ieri l’agenzia di stampa statale siriana SANA – hanno sparato dei colpi verso la città siriana di Quneitra, causando solo danni materiali. Quneitra, che si trova appena oltre la linea di cessate il fuoco del 1974, nella zona smilitarizzata tra i due paesi sulle alture del Golan, è stata riconquistata dalle forze del regime di Bashar Assad nel luglio 2018 dopo essere stata tenuta da una fazione ribelle per la maggior parte della guerra civile siriana”.

xxx

Ma dopo alcune ore fonti di news affiliate a gruppi siriani anti-regime, hanno  contraddetto la versione diffusa in un primo tempo. Due ufficiali delle Guardie Rivoluzionarie iraniane sarebbero rimati uccisi e altri sei feriti dal fuoco di lunedì sera attribuito all’esercito israeliano.

Le fonti dei ribelli riferiscono di un drone che avrebbe lanciato 4 razzi su un ospedale in disuso e su un posto di osservazione usati dall’esercito di Damasco nella provincia meridionale di Quneitra, colpendo Guardie Rivoluzionarie che si apprestavano ad aprire il fuoco verso le alture del Golan israeliane. Nessun commento delle Forze di Difesa israeliane.

Condividi