Ucraina sempre più antisemita

UPA_Bandera

di  Daniel Harkov –

L’Ucraina ha designato come festa nazionale il compleanno di un collaboratore nazista e ha bandito un libro sulle azioni antisemite di un altro leader nazionale. Il parlamento ucraino la scorsa settimana ha dichiarato il 1 gennaio come una giornata nazionale di commemorazione per Stepan Bandera, che ha unito le forze con l’occupazione nazista dell’Ucraina. Nazionalista, Bandera sperava che i tedeschi avrebbero permesso la sovranità del suo paese dall’Unione Sovietica, anche se in seguito i nazisti lo arrestarono.

img877325

Alcuni dei suoi sostenitori dell’Organizzazione dei nazionalisti ucraini, da lui diretti, commisero innumerevoli crimini di guerra contro gli ebrei.

La regione di Leopoli, città natale di Bandera, questo mese ha dichiarato il 2019 “Stepan Bandera Year”, scatenando le proteste di Israele. Tarik Youssef Cyril Amar, ex direttore accademico del Centro per la storia urbana di Lviv dell’Europa centro-orientale, questa settimana ha restituito un premio conferitogli dalla città.

index

Separatamente, il Comitato di Stato ucraino per la televisione e la radiodiffusione ha bandito il “Ladri di libri” dallo storico svedese Anders Rydell, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa Regnum mercoledì.

Il divieto è dovuto all’analisi critica di Rydell delle azioni di Symon Petliura, un altro nazionalista le cui truppe uccisero innumerevoli ebrei in pogrom. Un ebreo nato in Russia uccise Petliura a Parigi nel 1929 come vendetta per il pogrom.

“L’intero divieto del libro è di per sé molto simbolico”, ha dichiarato il direttore del comitato ebraico ucraino Eduard Dolinsky. Sia le autorità comuniste che quelle naziste hanno bandito sistematicamente i libri.

 

Condividi