Un anno e mezzo
al soldato Elor Azaria

epa05806703 Palestinians hold photos depicting Israeli soldier Elor Azaria (L) and killed Palestinian Abd Fatah al-Sharif (C, back) during a protest in Hebron, 21 January 2017. Israeli soldier Sgt. Elor Azaria who fatally shot an unarmed and immobilized Palestinian man was sentenced to 18 months in prison on 21 February at a military court in Tel Aviv.  EPA/ABED AL HASLHAMOUN

551097331

Elor Azaria

Un anno e mezzo di carcere militare: è la pena a cui è stato condannato oggi il soldato israeliano Elor Azaria che nel marzo del 2016 sparò ad Hebron ad un assalitore palestinese già ferito a terra dopo aver compiuto un attentato. La pena è stata pronunciata dal Tribunale militare di Tel Aviv in base alla condanna delle settimane scorse per omicidio colposo.

La pubblica accusa aveva chiesto tra 3 e cinque anni. La vicenda ha suscitato dibattito in Israele e le proteste della destra che avrebbero voluto un’assoluzione dell’imputato. “Non siamo sorpresi, fin dall’inizio sapevamo che era un processo farsa che non ci avrebbe dato giustizia”, ha commentato la famiglia di Abdel Fatah al-Sharif, il palestinese ucciso. E diverse Ong, tra cui ‘Human right watch’, hanno messo in guardia dal pericolo di concedere l’impunità ai militari israeliani.

(Ansamed)

Condividi