Un nuovo cessate il fuoco
Ma chi si fida di Hamas?

000_1AS0BA-640x400

Un nuovo cessate il fuoco sarebbe stato raggiunto tra Hamas e Israele grazie alla mediazione egiziana e dell’Onu. Lo riferiscono media arabi, tra cui Al Jazeera, citati da quelli israeliani. Non c’è conferma in Israele.

Intanto, Amnesty ha lanciato un appello: “Le vite dei civili devono essere risparmiate, mentre è in corso una escalation dei combattimenti tra Israele e gruppi armati palestinesi”, afferma notando che si tratta dei “più seri scontri sin dal conflitto armato del 2014”.

88772490100085640360no

“L’allarmate impennata della violenza nel corso della notte a Gaza solleva il timore che potremmo trovarci di fronte ad un nuovo grande bagno di sangue”, ha detto Saleh Higazi, vicedirettore per il Medio Oriente e Nord Africa di Amnesty International. “In base alla legge umanitaria internazionale, tutte le parti in conflitto hanno il chiaro obbligo di le vite dei civili coinvolti nelle ostilità”, ha aggiunto.
“Le forze israeliane devono astenersi dal condurre attacchi indiscriminati”, ha quindi detto Higazi, precisdando che allo stesso tempo, “i gruppi armati palestinesi, compreso Hamas, devono smettere il lancio indiscriminato di razzi e attacchi diretti a civili”.

(Ansamed)

Condividi