Un soldato dell’Isis
il killer di Strasburgo

788c5292283e716f62b8e4b527731107-kY2G-U3080113233005BoC-656x492@Corriere-Web-Sezioni

di Marta Serafini   –

Cherif Chekatt, il 29enne, che a Strasburgo l’n dicembre scorso ha ucciso 5 persone, compreso il reporter italiano Antonio Megalizzi, avrebbe giurato fedeltà all’Isis in un filmato.

MartaSerafini_corriere

Marta Serafini

La notizia trapela da una fonte vicina alle indagini riportata dall’Afp. Isis aveva rivendicato l’attacco con un comunicato postato su Amaq, la sedicente agenzia di stampa del Califfato, in cui definiva Chekatt un suo «soldato» e le morti una vendetta «per i fratelli morti in Siria e in Iraq».

images

Cherif Chekatt

La rivendicazione era arrivata poco dopo l’uccisione di Chekatt in un blitz della polizia nel quartiere di Neudorf. Chekatt era inserito nella lista dei sospettati per jihadismo — la cosidetta «fiche S». Era stato condannato 27 volte per reati comuni in Francia, Germania e Svizzera e aveva trascorso molti mesi in carcere. Per l’attacco sono state arrestate sette persone. Tra queste i genitori di Chekatt e due fratelli però tutti rilasciati.

(Corriere della Sera)

Condividi