Una legge per respingere
in materia amministrativa
le decisioni della Corte Suprema

81057558761068640360no

l premier Benyamin Netanyahu sta pensando di promuovere una legge che consentirebbe al governo di respingere decisioni della Corte Suprema in materia amministrativa. Lo riporta con grande evidenza il quotidiano liberal Haaretz secondo cui la legge, una volta approvata, permetterebbe a Netanyahu di conservare l’immunità con l’annullamento di tutte le decisioni contrarie.

epa07564002 Israeli Prime Minister Benjamin Netanyahu speaks at the start of the weekly cabinet meeting at his Jerusalem office on 12 May 2019. EPA/GALI TIBBON / POOL

Benyamin Netanyahu

Il provvedimento, inoltre, autorizzerebbe il Parlamento a ignorare le decisioni della Corte in materia amministrativa e a ripescare leggi già cassate in passato. In sostanza, secondo il quotidiano, si impedirebbe così alla Corte di respingere le leggi parlamentari e le decisioni del governo, mettendo queste un piano al di sopra del potere giudiziario. In Israele è forte in questi giorni la polemica su tali indiscrezioni visto tra l’altro che sul premier pende l’annunciata incriminazione per corruzione da parte dell’Avvocato dello Stato, Avichai Mendelblit, salvo audizione di garanzia prevista a metà luglio.

(Ansa)

Condividi