Urne già aperte
per la nuova Knesset

L’ambasciatore d’Israele in Nuova Zelanda Itzhak Greenberg è il primo cittadino israeliano a votare per la 22esimna Knesset, presso l’ambasciata a Wellington

L’ambasciatore d’Israele in Nuova Zelanda Itzhak Greenberg ha “aperto”le operazioni di voto per la 22esimna Knesset, presso l’ambasciata a Wellington

 La operazioni di voto per la 22esima Knesset sono iniziate mercoledì sera con il voto dei diplomatici israeliani in servizio a Wellington, Nuova Zelanda. Vi sono 5.080 cittadini israeliani che hanno diritto di votare dall’estero: dipendenti governativi, delle Forze di Difesa, dell’Agenzia Ebraica, del Keren Kayemeth LeIsrael-Fondo Nazionale Ebraico, dell’Organizzazione Mondiale Sionista.

Il voto si tiene in 97 missioni diplomatiche in tutto il mondo, la più grande delle quali è il Consolato a New York, con 750 elettori, la più piccola quella a Kigali, in Ruanda, con tre elettori. Le operazioni di voto dall’estero si chiudono venerdì mattina nei Consolati israeliani di Los Angeles e San Francisco (Usa).

(Israelenet)

Condividi