Vandalizzata la tomba del soldato
ucciso lunedì con una pietra
“Ora ha 72 ore per resuscitare”

di Yair Shalom –

Vandalizzata la tomba di Amit Ben –Yigal, il sergente della brigata Golani ucciso lunedi notte con una pietra durante una azione anti terrorismo nel villaggio di Yabed in Cisgiordania . La tomba sfregiata di Ben Yigal si trova al cimitero militare di Beer Yaakov, nel centro di Israele.

Amit Ben –Yigal,

La sua famiglia è stata immediatamente informata dell’incidente e suo padre, Baruch Ben-Yigal, è arrivato sul posto accompagnato da rappresentanti dell’IDF. I soldati del rabbinato militare hanno assicurato assicurarono che il corpo del militare non è stato profanato.

Ciò che è noto fino ad ora è che un addetto del cimitero è passato accanto alla tomba e ha notato un cattivo odore. Accanto alla tomba appena scavata, sono stati ritrovati sacchi di sabbia pieni, la tomba completamente aperta e la parte superiore della bara socchiusa. Sorprendente il biglietto ritrovato sulla bara: “Ora ha 72 ore per resuscitare”.

Il Ministero della Difesa ha espresso “shock e disgusto” per l’incidente, aggiungendo che la famiglia “riceverà tutto il sostegno e l’aiuto necessari”.

 

Condividi