Venticinque angeli israeliani
hanno salvato 460 bambini
durante il terremoto in Messico

80515320100455640360no

Venticinque ex-soldati delle Forze di Difesa israeliane da poco congedati, che prestavano servizio volontario in una scuola di Città del Messico come insegnanti di inglese, matematica ecc., hanno portato in salvo 460 scolari quando il terremoto ha colpito il paese, martedì scorso. Mentre gli insegnanti locali non sapevano cosa fare, i volontari israeliani, alcuni dei quali hanno prestato servizio in unità d’élite, hanno preso il controllo e portato tutti i bambini fuori dall’edificio.

80515280100489640360no

Alon Nissim, 27, da Gerusalemme, ha raccontato così la drammatica avventura. “Il terremoto ci ha colto nel bel mezzo di una lezione inglese. All’improvviso, io e un altro membro del nostro gruppo in piedi accanto a me, sentivamo che l’intero edificio si muoveva come una casa di carta. I bambini erano spaventati, terrorizzati.  Abbiamo deciso di farli scendere   da una scala di ferro che portava ad un campo di basket.

80515300100084640360no

Nonostante la paura siamo riusciti a portare via tutti i bambini, senza che nessuno si ferisse o si facesse del male. Appena abbiamo calpestato la terra ferma abbiamo iniziato a indirizzare i bambini in luoghi sicuri e, soprattutto, a rassicurarli, coccolarli calmarl. Piangevano ed erano in preda al panico: allora siamo andati a prendere alcune bottiglie d’acqua e alcune caramelle che avevamo in classe…

idffemalemexicoerscue2209

In prima linea i volontari israeliani in Messico non solo nelle scuole

Altri membri del mio gruppo hanno iniziato a parlare con i bambini, rassicurare, ed abbracciare i bambini. E’ stata una esperienza sconvolgente ma esaltante. Io sotto l’esercito ero pilota e non ho mai conosciuto il pericolo. Ma questo volta sentivo il pericolo,  il mio unico pensiero era per i bambini e le loro famiglie. Ora che tutto è andato bene sono pieno di soddisfazione e sono più orgoglioso che mai di essere israeliano. Tutti qui “cantano” le nostre lodi, le lodi di Israele. Tutti sanno che Israele è sempre in prima linea quando c’è un pericolo, sempre pronto a dare una  mano… E’ la grandezza di un Paese.”

(YnetNews)

Condividi