Volevano togliergli la Legion d’onore
Ora la povera, patetica sinistra
vuole arruolare da morto Aznavour

Charles Aznavour al Giardino di Neve Shalom

Charles Aznavour al Giardino di Neve Shalom

di Giulio Meotti –

“Charles Aznavour era un migrante”, dice la sinistra, cercando di arruolare post-mortem il grande cantante nella battaglia sull’immigrazione.

Giulio Meotti 3

Giulio Meotti

Vale la pena ricordare che appena a gennaio la stessa sinistra aveva fatto a pezzi Aznavour per le sue parole sull’immigrazione. Ospite del telegiornale di France 2, Aznavour senza peli sulla lingua disse la sua, affermando che bisogna “fare una selezione” fra i migranti, tenendo i “geni” e coloro che possono essere “utili”.

“Bisogna sapere con chi abbiamo a che fare”, disse il grande cantautore. “Non possiamo accogliere tutti in casa propria, non è facile e poi non sarebbe normale”.

charles-aznavour-concerto-2014-foro-italico

E visto che la sinistra non era riuscita ad arruolare il profugo armeno nella sua parodia umanitaria, Aznavour fu chiamato “demente senile” e c’è chi chiese pure di ritirargli la Legion d’onore. Giusto perché sull’immigrazione, il divino chansonnier non la pensava esattamente come Bob Saviano e il sindaco di Riace. Ma che patetici poveracci.

 

Condividi