“Winston Churchill è un razzista…”
Vandalizzata a Londra la statua
dell’uomo che ha sconfitto il nazismo

Alle bestie ignoranti, a quelli che si professano antifascisti ma sono solo dei poveri stalinisti, ai finti egualitari, ai nemici della democrazia di ieri e di oggi, agli asini travestiti da maitre-à-penser, agli oscurantisti nemici della ragione; insomma ai volgari teppisti che a Londra, hanno vandalizzato la statua di Winston Churchill, cioè  del primo ministro che ha abbattuto il nazismo in Europa, bisogna ricordare che, se pensano di sostituirla con i loro rivoltanti miti, Stalin e Hitler, tutti i cittadini che difendono, quotidianamente, la democrazia, che esercitano la libertà e si oppongono ad ogni dittatura, glielo impediranno sempre

(g.v.)

 

Condividi